Contatti | Log-in contatore dati scaricati internet




  •   VERSIONE RIDOTTA
    Vincitrice del Premio Scriptura 2020

      VERSIONE RIDOTTA
    Vincitrice del Premio Histonium 2020

    Nel tempo dell'assenza

    Oceano Edizioni, 2020

    C'è un grande senso di solitudine in ciascuno di noi, ma anche un grande bisogno di cercare qualcosa di profondo che ci spinge a descrivere pensieri, sensazioni ed emozioni, scavando fino in fondo, alla radice dei nostri sentimenti, per ristabilire un’autentica comunicazione con noi stessi e con i nostri simili attraverso la poesia, una forma di espressione che appartiene alla condizione umana, diversa dall’ordine della comunicazione pratica con cui siamo abituati a confrontarci nella vita di tutti giorni. Non può certo cambiare il mondo, ma può tuttavia spingere l’uomo a ritrovare il senso di sé e indurlo a momenti di meditazione e di riflessione.
    Chiunque ami scrivere, trae la sua ispirazione dalle parole che esprimono una condizione particolare dell’animo. Le percezioni, a volte istintive, altre volte maturate con il substrato della coscienza interiore, sono molteplici e spaziano da una malinconica nostalgia per i ricordi del passato, al turbinio di sensazioni e sentimenti che caratterizzano il presente, alle speranze in un futuro migliore.
    Prima ancora di “comunicare”, quindi, si vuole “esprimere” uno stato personale di turbamento, di alterazione, di commozione, di sofferenza o di gioia attraverso lo strumento del linguaggio, affrontando la parte oscura, nascosta, segreta, sotterranea di noi stessi e della nostra psiche portandola alla luce.

    Nelle poesie contenute in questo mio libro, ho cercato di raccontare l’uomo al di là delle apparenze esteriori, con le sue debolezze, i suoi sogni, le amarezze, le gioie e i sentimenti, un piccolo mondo proteso a contrapporre costantemente l’essere al divenire.
    La voglia di fare poesia è una conseguenza del mio modo di vivere, di affrontare la realtà con l’irruenza e la determinazione che mi appartiene, di vedere oltre la superficie delle cose, di cogliere in profondità verità nascoste, di riscoprire i sapori e i profumi di luoghi familiari e di esprimere sentimenti e sensazioni personali.
    La vita e i sogni, i desideri e le speranze, i rimpianti e le amarezze, la verità e la consapevolezza sono tra queste pagine, astrazioni delle mie più intime emozioni in cui la poesia sembra dare un senso all’universalità del tutto, in una lotta continua tra la parte razionale e quella emotiva che c’è in me.

    Spero che la lettura di questa antologia sappia regalare le stesse emozioni che ho provato nello scriverle. Un diario intimo che segue il corso del tempo; un ponte immaginario, sospeso tra una dimensione e l’altra, tra coscienza e realtà, in un vortice di emozioni per dar voce ai silenzi dell’anima.
    È un viaggio nell’interiorità del mio Io, della mia essenza, un percorso di vita sempre alla ricerca di tracce nel passato e nel futuro, valicando le sterili consuetudini di ogni giorno per comprendere cosa si cela oltre il metodico e invariabile fluire del tempo.